mercoledì 27 febbraio 2013

Il potere della...


Ho fatto un sogno. Non scendo nei dettagli perchè solo un appassionato di heavy metal comprende come questo genere musicale possa bruciarti dentro e farti trovare in quelle ceneri il vero Io. Stretta nel chiodo, scoprivo di essere in costume adamitico di sotto, sul finire di un interminabile giro tra scaffali e punzecchiature di coetanei. Che non si erano accorti o avevano finto riguardo la mia mise, io comunque non tento in alcun modo di coprirmi e me ne vado da quel luogo così come vi sono entrata, anzi non provo nessuna vergogna e ignoro i loro commenti ed inviti a restare. Al risveglio mi son sentita un'eroina, al pari di Sailor Moon che recita "potere del cristallo di luna, vieni a me".
Non me ne vogliano i maschietti che leggeranno, della mia posizione su forze e debolezze dei due sessi. E' comunque palese (addirittura provato scientificamente) che per l'uomo basta che la donna respiri, ha un'incontrollabile necessità di elargire i propri geni il più possibile. Mentre la donna non si rende conto del potenziale che custodisce tra le gambe se non quando ha compagnia nel letto. Con questo non incito le pulzelle a mettere in soffitta il cervello e divenire professioniste ma di provare a giocare un po', osservare come il solo fatto di essere portatrici di vagina e del segreto di poter generare anche senza ausilio maschile li faccia talmente impazzire da compiere azioni di cui non li credevamo capaci. Sia nel bene che nel male, non dimentichiamolo.
E a me dopo questa dose notturna di autostima non resta da fare che imparare ad amarmi.

4 commenti:

  1. sì....ti resta quello, la cosa più importante, buona serata!

    RispondiElimina
  2. avete una bomba in corpo e non lo sapete?? :)
    amati.

    RispondiElimina
  3. Amati, questo si. Però... quel sogno insomma, per me vuol dire un cambiamento sul fatto che inconsciamente stai iniziando ad accettarti di più... quindi sei sulla buona strada *w* non mi resta che dire che devi continuare, ordunque buon proseguimento per questa strada :D

    RispondiElimina
  4. Ciao Cara :) sono finalmente riuscita a connettermi e unirmi al tuo diario, che sto scorrendo con piacere! (in particolare apprezzo il post su Baudelaire, non appena per il giudizio sul Poeta, ma subito per quello nei confronti della mera triste e vuote commercializzazione e comparazione di brani di "cultura" con versetti di facebook o Moccia........ma vaaaabbè. La lettertaura è un valore da difendere, anche se in via di estinzione)
    Comunque, grazie per esserti unita ai lettori del mio blog; non scrivevo da un po' e trovare la sorpresa di un lettore mi riempie di voglia e curiosità.

    A presto, passa quando vuoi, che sarebbe un piacere avere un tuo messaggio.
    Un bacio, Clà

    RispondiElimina