lunedì 5 agosto 2013

James Bowen a spasso con Bob

*Post modificato dalla sua pubblicazione*

A spasso con Bob - dal 9 novembre 2016 al cinema!

Un proverbio cinese recita: A ogni singolo filo d'erba è destinata almeno una goccia di rugiada. E James Bowen, con un passato da senzatetto e tossicodipendente, non credeva certo di trovare la sua in una palla di pelo fulvo. Un gatto anzi era l'ultima cosa che gli serviva quando un giorno lo scorge appollaiato su uno zerbino nel palazzo dove abita. E al contrario di come spesso accade, è il felino, in seguito battezzato Bob, ad adottare James. Diverranno amici inseparabili, tanto da farsi compagnia nelle ore da artista di strada di James e recandosi insieme al lavoro in autobus e in metropolitana.


«Lui è quello per cui mi sveglio ogni giorno adesso. Sarà orribile quando mi lascerà, perché so che i gatti non vivono a lungo quanto gli esseri umani… Ma sicuramente lui mi ha dato la giusta direzione per vivere la mia vita.»

Nel 2012 la loro storia è diventata un libro, rimasto per mesi al vertice delle classifiche in Inghilterra e tradotto finora in ventotto lingue. Il 4 luglio scorso è uscito il seguito The World According to Bob, da noi tradotto in Il mondo secondo Bob, e presto il loro legame verrà trasposto anche sul grande schermo.
James e Bob non si sono montati la testa dall'inattesa celebrità e perseguono la vita di sempre, pizzicando corde di chitarra sulle strade di Londra. Nel web sono raggiungibili via Twitter, Facebook e sul loro blog. Senza contare Youtube: come nel libro, scrivete 'Bob The Big Issue cat' e vi si aprirà un mondo.




Un breve documentario su una giornata lavorativa tipo di James e Bob, lo stesso citato nel racconto quando i due comprendono di essere diventati delle star:



A spasso con Bob di James Bowen è edito in Italia da Sperling & Kupfer e si trova in libreria a € 16,90, oppure in edizione economica al prezzo di € 9,50.

4 commenti:

  1. Grande ... un gatto rosso come quello vive con me, ed è così adorabile. Dico vive con me, non direi mai "il mio gatto", essendo i gatti animali liberi, di nessuno, se non di loro stessi ...

    RispondiElimina
  2. Ti rispondo dalla linea della vicina, mi sono ricordato l'indirizzo del tuo blog, ero proprio curioso!! E ora ti posso dire che in questo libro, come situazione la trovo simile a ciò che mi è capitato, la vivo ancora più intensamente di come dovrei... mi sembra di provare molte emozioni assieme a James... Insomma questa micia battezzata col nome Ozzy Ousburne che è arrivata qui, bianca e grigia, io convinto di non volere più animali in casa per colpa del passato... Ora me la ritrovo qui, ad avermi adottato. Già. Lei è sempre li dietro quella finestra e addirittura quando non la vedo mi preoccupo. Non mi ha chiesto nemmeno di entrare in casa. E' li fuori. Gioca, caccia, pensa, dorme... E parla. Col suo silenzio. Il suo silenzio mi dice così tante cose... E' assurdo come io alle 2 di notte, quando torno da una serata storta, o positiva, il modo in cui mi fermo li fuori sugli scalini di casa mia a parlare con lei... ti sembrerò un folle ma è come se ogni volta, trovasse il modo di rispondermi... a modo suo, che se c'è stata una situazione negativa, non è finita. E che devo continuare.... Per questo mi sento così partecipe in quel libro...

    RispondiElimina
  3. Adorabile questo libro!!! *-* Spero tanto che ne facciano un bel film, come Io e Marley... resterei davvero delusa se venisse fuori una schifezza! >.< Anch'io adoro i gatti! :) E ho adottato da un anno una trovatella (in realtà la aspettavo da 5 anni!!!).

    RispondiElimina
  4. Guarderò il film e poi leggerò il libro!😍 Bob è bellissimo!😍

    RispondiElimina