mercoledì 29 gennaio 2014

Siamo qui, io e lei

Venne il finir di gennaio, mese per me abituale portatore di spossatezza ed apatia. Ferma nel mio e nei vostri blog, sono riuscita a comprare libri, ordinare su ibs e a non concludere alcuna lettura.
Durante la mia breve assenza qualcosa da riportare sommariamente in parola è accaduta, chissà che a star lontana più tempo non arrivi a trovare un lavoro e di essere portata all'altare! Anche se l'abito bianco non è esattamente tra i miei massimi desideri, anzi.
E' accaduto di assistere alla presentazione del corso di primo soccorso organizzato dalla Croce Rossa e decidere di non frequentarlo, pur così trascinandomi ancora l'ombra della frase 'non hai voglia di fare niente', con naturalmente un altro vocabolo al posto di niente; la disdetta dell'abbonamento internet sulla rete fissa e l'accettazione della chiavetta come unica via per navigare; in ultimo in ordine di evento la misteriosa malattia della mia gatta, raffreddata e febbricitante che una mattina è arrivata al punto di nascondersi e chi conosce un po' la psicologia felina sa benissimo cosa significa:

Si dice, ma non è vero: I gatti vogliono morire soli.
Molte persone affermano che i gatti sentono il bisogno di morire soli, senza la presenza degli uomini, completamente in libertà, uniti alla terra. La verità è che i gatti non conoscono nulla sulla morte. Capiscono di essere minacciati dalla malattia o da ferite: così l'istinto dice loro di nascondersi dove ciò che li minaccia non può trovarli. Sfortunatamente, si tengono con sé questa "minaccia" quando si nascondono, è così possono morire da soli, senza conforto o aiuto da parte di coloro che li amano.
da Il mio gatto, di Marcus Schneck e Jill Caravan (Vallardi I.G.)

La malattia alla fine era un virus che a detta della veterinaria ha colpito moltissimi gatti ultimamente ma io, dopo aver rivoltato mezza casa non ricevendo risposta al richiamo, ho davvero temuto di perderla e di dover in seguito scovare il suo nascondiglio guidata dall'odore. Ma ciò non è avvenuto, l'ho trovata e portata di corsa dalla veterinaria, quel giorno ed i tre successivi per farle le iniezioni che qui eran dolori se ti avvicinavi con l'intento di toccarla.
Ho intuito che ce l'avrebbe fatta quando ha ripreso possesso delle mie ginocchia circondandomi di fusa. E grazie a lei anch'io ho potuto tornare in me.

Preghiera del gatto
... (nome gatto),
sia tu benedetto
nel nome dello Spirito
Eterno che ti ha creato
e possa tu condurre
insieme a me una vita
tranquilla e gioiosa.
Spirito Eterno,
fonte di ogni armonia,
proteggi e sostieni
questo gatto, veglia
sulle sue giornate,
rafforza il mio legame
con lui e concedi
a entrambi di diffondere
nel mondo un messaggio
di Luce.
da I poteri magici del gatto, di Fabio Nocentini (De Vecchi Editore)

Ti amo, Nerina.

21 commenti:

  1. Oh Lumi, che bel post!! Sono davvero felice di sentire che Nerina sta meglio e ce la farà, apprezzo molto anche quello che hai scritto sul fatto che non è vero che "i gatti vogliono morire da soli", lo condivido... ma sopra ogni cosa, apprezzo la tua dichiarazione d'amore. Per tanta gente farà strano pensare di dire "ti amo" a un gatto, ma è esattamente la verità, l'unico modo per descrivere con parole umane quello che ci lega a un piccolo micio peloso. Un abbraccio a te e una coccola per Nerina!

    RispondiElimina
  2. Che dolce post *.* Un post sofferto, anche...Non mi sembra un bellissimo periodo per te :( Mi dispiace, Lumi....Però sono contenta che tu sia qui con noi :3
    Un abbraccio a te e alla tua Nerina

    RispondiElimina
  3. Che bello questo post! Mi spiace tanto che non stia andando bene la vita, ma se può consolarti, sono più o meno nella tua stessa situazione... Mi spiace anche per la gatta, e sono davvero contenta che ora stia bene.. capisco come ci si possa sentire! Ho una gatta di quasi 9 anni che considero una sorella! Però per fortuna hai un blog col quale sfogarti, e persone che sono qui per sostenerti... un bacione!

    RispondiElimina
  4. Meno male che è guarita, un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. I gatti come i cani non vogliono morire soli, io ho un'arca di Noè ma ci sono sempre stato e sempre ci sarò per i miei amici pelosi anche durante il loro ultimo viaggio su questa terra.
    Ti auguro che questo periodo nero si trasformi in un arcobaleno splendente e che la tua Nerina ti regali ancora tatissime amorose fusa!
    Un abbraccio a tutte e due :)
    Xavier

    RispondiElimina
  6. Che belle parole che hai scritto! Mi dispiace per quello che stai passando... e capisco bene quello che stai provando. In passato la mia prima micia, mi è durata tre mesi perchè si era malata di leucemia.... La seconda gatta ha 7 anni e si chiama Princess... anche lei mi ha fatta spaventare, aveva ingerito il filo della pattumiera nel giocare.. e si era intorcigliato intorno allo stomaco. Mi piace tanto questo blog. Mi sono aggiunta nel Follower. Io sono Flavia da Milano (╹◡╹) Un abbraccio a te e alla tua dolce Nerina.

    RispondiElimina
  7. Felici di sapere che la tua gatta si sia ripresa, che sospiro di sollievo!
    Gli animali sono come le persone, nessuno vuole morire da solo, hai fatto bene a stare vicino a Nerina,sei una padrona dolce e sensibile.
    Un grande abbraccio zamposo a tutte e due

    RispondiElimina
  8. Sono davvero contenta che la tua Nerina si stia riprendendo...A me è accaduta la stessa cosa, con il dettaglio però che non ho mai ritrovato la mia gatta...E' dura sperare ogni giorno che rientri e quotidianamente venire delusi...Saranno passati sei anni ma ancora non sono del tutto rassegnata...avrei voluto esserci per lei in quel momento......

    RispondiElimina
  9. Allora vediamo un po, questo primo soccorso se l'hai provato, come ti ho detto da sempre 'prima prova'... secondo me è giusto. Hai guardato, non ti è garbato e tanti saluti. Così si fa. Credo che tu abbia preso nonostante le solite frasi (che senti e risenti e che non te ne deve fregare niente) la scelta giusta. Perchè è così che va fatto. Provi, non ti piace e non lo fai. Giustissimo. L'importante è continuare a provare appena capita l'occasione. The show must go on. Citando qualcosa.

    Per il collegamento a internet ok, dai hai ancora la chiavetta, sono sicuro che in qualche modo riuscirai ad usarlo, sai di questi tempi meno abbonamenti si fanno meglio è. Magari per questo ti tocca rinunciare all'altra connessione.
    Ti porto un esempio, io ho un cellulare piccolino ma di ultima generazione e mi sono detto caspita se mi piacerebbe poter andare su internet tutti i momenti... vado a vedere 10€ al mese per la connessione... Ma come? Pago già 29€ per l'abbonamento Flat, e dunque a cosa mi serve buttare via altri 10€? Sostanzialmente a nulla. Perchè comuqnue dal cellulare mica posso stare quanto voglio, la batteria si consuma molto più rapidamente.

    Per i gatti che muoiono da soli: Secondo me... insomma... non cercano la morte isolandosi perchè vogliono, o meglio non l'ho mai pensato, anche se non ho mai capito perchè lo fanno. Tu ora mi spieghi che lo fanno perchè avvertono un pericolo. Io penso che a questo punto, quando sarà ora dovrò cercare di tenerla vicino... anche se non so come... E' vero che quando Ozzy è stata operata ed è fuggita voleva restare sola, ma forse perchè vedeva l'uomo come una minaccia.
    Per quanto riguarda la tua micia sono felice che si sia ripresa alla fine del tutto... Perchè ancora oggi mi chiedo come potrebbe essere la mia vita se quel giorno del 2011 avrei cacciato Ozzy anzi che tenerla.

    Bella la preghiera heheh!!!!

    RispondiElimina
  10. Dicono ma non è assolutamente vero, io ho avuto due gatte che purtroppo mi hanno lasciato entrambe ma nessuna di loro è voluta morire sola, eravamo tutti intorno a loro.
    Hai fatto bene a restare al fianco di Nerina e sono felice che si sia ripresa, il tuo amore l'ha aiutata a guarire.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Grazie a tutti per il sostegno, da parte di entrambe!

    RispondiElimina
  12. Ciao Lumi,
    il tuo blog mi è stato consigliato da Melinda e quindi eccomi qui.
    Abbiamo la passione dei libri e anche degli animali: io non ne ho per motivi di lavoro, sono spesso fuori casa, ma coccolo quelli delle mie amiche.
    Mi si è stretto il cuore leggendo la tua storia, sono felice che la tua piccola amica stia meglio.
    Un abbraccio
    Mary del blog
    http://maryfisherontheroad.blogspot.it/

    RispondiElimina
  13. ciao
    meno male che Nerina si è ripresa. Ho visto il tuo blog dall'iniziativa sotto l'albero. Io ho una cagnolona di nome Hay Lin.

    RispondiElimina
  14. Ciao Lumi :)
    Felicissima di leggere che Nerina si sia ripresa e che, con lei, ti sia ripresa anche tu :)

    RispondiElimina
  15. ciao lumi, nerina come sta oggi? e tu, tutto bene?
    hai passato bene il week-end?
    e non ti preoccupare se non mi hai risposto prima ihihihihi
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra essersi totalmente ripresa, la malattia è un lontano ricordo per lei. Anch'io tutto bene dai ^^ con il suo affetto qui con me non mi sento di stare troppo male, soprattutto per lei ♥
      Grazie di cuore!

      Elimina
  16. Sei dolcissima.
    E capisco cosa hai provato, io amo i gatti, prima di Romeo e Brivido avevo Megalo: un gattone dolcissimo che in pochi giorni si è spento a causa di un tumore. Ormai sono passati anni, ma il suo ricordo è ancora vivo in noi.
    Comunque sono felice che la tua Nerina stia meglio <3
    A volte essere inesperti non ci fa intuire i campanelli d'allarme (almeno, io ero ingenua e di Megalo nonl'ho capito subito).
    L'importante è che si sia risolto tutto!

    Sono felice anche della tua proposta (ho capito bene?)
    Sai, stiamo vivendo cose simili e questo mi piace!

    Tornerò presto a trovarti, leggerti è un piacere!
    Un abbraccio,
    Lyla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei Lia della mail per il libro? Se sì ti ho risposto qualche giorno fa, per buttarlo via lo accetto volentieri. Grazie *.*
      Grazie per aver condiviso la tua storia e quella di tutti gli altri, leggerle mi ha fatto sentire meno sola, grazie davvero!
      La porta è sempre aperta, torna a trovarmi quando vuoi!

      Elimina
  17. Ciò che provi per la tua gatta è dolcissimo!
    Sono davvero contenta che si sia ripresa! :)

    RispondiElimina
  18. Oh che dolce che sei! Io amo i gatti, anche se non ne ho mai avuto uno, ma vorrei avercelo... Prima avevo un coniglietto che è vissuto un sacco e poi si è ammalato. Era come se se ne fosse andato via un amico.
    Sono felice che la tua gatta stia bene, d'altra parte i gatti hanno 7 vite ;)

    RispondiElimina