sabato 1 marzo 2014

Monthly Recap #6: Febbraio


In questa vignetta è ritratta molto fedelmente la mia espressione nel ritrovarmi un bel giorno privata della connessione a internet. Vuole l'uomo rendersi conto che vive connesso, fa acquisti, legge, scrive, comunica per mezzo della rete e se non può accedervi va in paranoia e non sa più come impiegare il tempo? So bene che la risposta è no, soltanto io abito al limitare del bosco dove il segnale ADSL è inesistente e devo sottostare alle leggi delle chiavette che ogni 3x2 ti fanno ciao lasciandoti a terra. Ma bando alle ciance eccomi di ritorno, per ora. In tempo per un'altra Monthly Recap, la rubrica che riassume in un unico post gli avvenimenti degli ultimi trenta giorni del blog. Nel remotissimo caso che qualcuno se ne fosse accorto, quella del mese di gennaio non l'ho pubblicata, a parte due tag e altre sciocchezze non avevo detto molto.
Cominciamo, su!
Febbraio può vantare(?) il record di un'unica recensione:



Ho fatto da tramite per la Petizione per far uscire Colpa delle stelle a giugno. Se non l'avete fatto siete ancora tutti in tempo a firmare, basta un account Twitter.
Naturalmente ho aderito alla seconda edizione del No Captcha Day con il post IO DICO NO AL CAPTCHA 2014, che udite udite ha permesso ad una persona di eliminarlo dal suo blog, evviva!
Ho compilato il tag It's Valentine's time per San Valentino, ricevuto il premio Liebster Award ed infine creato un mega post su Christiane F. e l'imminente uscita in libreria del seguito dei "Ragazzi dello zoo di Berlino". Lo trovate QUI, ho anche provveduto a correggere i dati del libro, l'altro ieri al posto dei € 9,90 preventivati ne ho sborsati 17 per portarmelo a casa. Ne è comunque valsa la pena dato che è corredato di fotografie e la copertina è rigida. Alloggia già sul comodino con un segnalibro incastrato fra le pagine.

La citazione del mese:
Ai fan dei Nirvana voglio chiedere una sola cosa: se qualcuno di voi, in qualsiasi maniera, odia gli omosessuali, la gente di colore o le donne, vi prego di lasciarci perdere e di andarvene affanculo!, non venite ai nostri show e non comprate i nostri dischi.
-Kurt Cobain-

Mi permetto di ampliare il discorso ed estenderlo a chi abusa dei bambini e maltratta/abbandona gli animali. Se fate anche una sola di queste azioni non seguite il mio blog, grazie. E riposa in pace Kurt.

La canzone del mese:
Sempre a caccia di modi per raggiungere la conoscenza, sono incappata in questo blog che offre proposte musicali dei generi più vari. Questo brano del gruppo darwave/gothic Lycia uscì nel lontano 1993 e apre il disco A Day in the Stark Corner. And Through the Smoke and Nails mi porta lontano, precisamente nelle Highlands scozzesi... e voi fin dove arrivate?

Sto ancora traducendo il testo, accontentatevi di quello inglese.

Look around here and feel this place
For the very last time, the very last... time
Feel this flesh with your lonely flesh
For the every last time, today is the very last time...
Goodbye
I know it's time to leave, I know that I must go
Just let me look around
And see this place just one more time
I know that I must leave, I know I have to go
Just let me look around
And feel this place for the very last time
Cleanse this soul, ease this mind
Incinerate just everything
Aim these flames straight at me
Through this smoke you'll see everything
See my face melt the final time
It's the very last time, the very last time
See my lips part a final time
It's the very last time, today is the very last time...
Goodbye
The answer is clear
My arms and legs are bound
I'm pulled through glass and nails
Deception seeps from me
The answer is clear
And as the thousands stare
I'm nailed upon the wall
This blood is freeing me
The answer is clear
The sky's so beautiful
So blue, so beautiful
So far from all of this
The curtains close
And I stare endlessly
So awed, so endlessly
Emotions burn in me
The picture fades
I'm now so far away
These years have drifted by
And through the smoke and nails
The answer is clear
Illusions fade away
And I'm here so alone
These flames are killing me
The answer is clear... is clear

Il film del mese:
Ho finalmente, dato che recensii il libro lo scorso ottobre (QUI), visto Il giardino delle vergini suicide e collocato al giusto posto il meraviglioso unicorno trovato in giro per la rete quasi tre anni fa. Molto fedele, alcune citazioni e battute sono praticamente le stesse trasportate in parlato.
E' tutto, chiavetta permettendo recupererei il tempo perduto facendovi visita.
A presto e buon marzo a tutti!

9 commenti:

  1. bellissimo questo recap :D il giardino delle vergini suicide voglio proprio leggerlo/vederlo!

    RispondiElimina
  2. Succede anche a me di restare a volte senza rete ma non mi dispero, apro il guasto e lo sistemo!
    Bello il film, è da un pò di tempo che non lo vedo più...
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Grazie per il testo della canzone :) andrò a cercareil libro il giardino delle vergini suicide... non preoccuparti se ti capita di non poterti collegare in rete, io ti aspetterò sempre :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Anche io ho fatto il riassunto mensile.

    RispondiElimina
  5. Ehy! ;)
    È da tempo che non ci sentiamo! Ti capisco per i problemi di connessione... Sono snervanti...
    Splendida ovviamente la frase di Kurt! <3
    Ci credi che ancora non sono riuscita a leggere Il giardino delle vergini suicide? Sono però contenta che il libro sia fedele al film ;)

    RispondiElimina
  6. Ciao Lumi,
    se la mia connessione dovesse fermarmi sarei spacciata, col lavoro che faccio è essenziale!
    Ti mando un saluto veloce perchè sono molto stanca
    Mary

    RispondiElimina
  7. Il giardino delle vergini suicide voglio leggerlo anche io!
    E il testo della canzone mi intriga, appena posso l'ascolto.
    Concordo con te e Kurt, non riesco a capire perchè uno debba odiare i neri, i gay o gli animali, certo c'è il libero arbitrio, ma il mio dubbio resta...
    Ti capisco, anche io quando vadobin vacanza in un paesino di mare, poichè vivo in una zona circondata da campi non ho mai nè campo sul telefono nè connessione internet... D:

    RispondiElimina
  8. Non conoscono questa cantante. Anche io ho visto il giardino delle vergini, ho letto il libro. Diciamo che il film essendo più diretto mi è piaciuto di più.

    RispondiElimina