domenica 1 giugno 2014

Monthly Recap #9: Maggio

Bentornata Monthly Recap, la rubrica che si fa carico in unico post di riepilogare il mese appena concluso sul blog. Non ho scritto molto perchè mentalmente ho dormito alla grande, più che altro questo di maggio serve ad elencare quali bambini cartacei sono entrati nella mia libreria, il che non fa mai male.
I miei Monthly Recap sembrano dei confessionali, spesse volte ho parlato di me proprio in occasioni come questa. Stavolta ne approfitto in particolare per il post riguardo il matrimonio di mia cugina ed io qui a pettinare le bambole. Volevo tanto rispondere a Rowan che si è trovata nel mezzo di uno sfogo che tutto voleva essere tranne un puntare il dito contro chi 'il suo dovere già l'ha fatto', ma finivo sempre con il cancellare quanto avevo appena scritto. Anche io la prendo sul personale, mia madre a sua detta è felice, sposata da quasi trent'anni con una persona cui vuol bene quindi badare a casa e figli sono come gesti d'amore proprio perchè gli vuole bene. Ecco, per me è inconcepibile questa cosa. Certo non è una schiava perchè già si sarebbe ribellata, ma per me una vita marito-faccende domestiche-figli non rientra tra i miei ideali di vita appagante e felice. Di nuovo non punto il dito, è solo una visione diversa la mia e mi dispiace che Rowan e chissà quanti altri si siano sentiti coinvolti. Chissà, magari il fato riserverà anche a me un amore totalizzante per cui tutto verrà con naturalezza. Forse questo manca nella mia sregolatissima vita, un po' di stabilità.
Ora chiudo parentesi, aperta anche per ricordare che leggo ogni vostro commento con piacere (pietà se non sempre rispondo), e cedo la parola alla rubrica.

Recensioni
0

Tag

Altri post

Giveaway
Finalmente saldato il debito con Christy di Un buon libro non finisce mai e ricevuta la copia di L'origine della distanza di Francesca Scotti vinta a gennaio

-Un mese di libri-

Letti
I gatti di Nizamuddin di Nilanjana Roy
Storia di Irene di Erri De Luca {sospeso}

Acquisti/in regalo/in prestito
L'ultimo giorno di un condannato a morte di Victor Hugo
Sei come sei di Melania Mazzucco
Bella tutta! I miei grassi giorni felici di Elena Guerrini
Come lupi tra le pecore di Davide Maspero e Max Ribaric, edizione speciale numerata limitata a 199 esemplari (il mio è il n° 26). Già preventivato che per leggerlo devo comprare una seconda copia normale al 'piccolissimo' prezzo di € 22 (online 18,70) ma voi potete capirmi vero?
Fairy Love di Cyn Balog
La prima sorsata di birra e altri piccoli piaceri della vita di Philippe Delerm

In wishlist
Il valletto di De Sade di Nikolaj Frobenius
Scrittura cuneiforme. Appunti di Aga Akbar di Kader Abdolah ✓
Se all'inferno cantano gli uccelli di Horace "Jim" Greasley
Lo straordinario viaggio di Edward Tulane di Kate DiCamillo ✓
La vita, intanto di Carmen Amoraga
Il gatto meccanico di Torey L. Hayden

Miglior lettura


Spazio note
Perdonate il Caps Lock ma questo è un grido disperato: RIVOGLIO L'EBOOK ç_ç grazie a lui leggevo tantissimo e non impiegavo due settimane per finire un romanzo. Meglio non pensarci troppo, tra quelli che ho e che continuo a scaricare non mi bastano due vite per leggerli tutti.
Tornando a noi, è un po' di tempo che mi scervello se aprire un account Twitter del blog oppure tenere solo il mio personale. Fatemi sapere cosa ne pensate se volete.
Bene è tutto, auto-augurandomi di risvegliarmi presto da questo torpore, buon mese a tutti!

12 commenti:

  1. Anche io ho pubblicato il recap.
    Mi fa piacere vedere che c'è stato un 'chiarimento' con Rowan. Avevo visto il suo commento e sinceramente mi era piaciuto.

    RispondiElimina
  2. Ciao bella, questa storia con Rowan me l'ero persa ma il punto non è questo.
    Posso dirti una cosa?
    Fregatene di tua cugina, del matrimonio e persino (con tutto il bene che le vuoi, ovviamente) di tua mamma: non c'è scritto da nessuna parte che dobbiamo essere felici per forza con qualcun altro, sposate con figli a fare le allegre massaie.
    Io non ho mai creduto nel matrimonio e non perchè sono lesbica e qui non posso sposarmi, ma proprio perchè sono fermamente convinta che una relazione fissa con un'altra persona limita la libertà e porta solo un sacco di casini.
    Io la penso come Alberto Sordi che disse "ma chi me lo fa fare di mettermi una persona estranea in casa" e me ne frego di quello che pensano gli altri.
    Vivi serena anche tu e vedrai che ti toglierai un sacco di sassolini fastidiosi dalle scarpe :-)
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Albertone :) il fatto Melly più che non credere nel matrimonio (che comunque appoggio, se una coppia vuole stare insieme perchè sceglie di convivere? Per timore che vada male? Un amore può finire comunque, che sia "ufficializzato" o meno), io non mi trovo nei panni della massaia e tanto meno in quelli di mamma. La mia naturalmente non è d'accordo e anzi più mi avvicino ai trenta più i suoi discorsi si concentrano maggiormente su matrimonio e figli, e di fronte a cugine più giovani che si sposano dirle che non ci penso affatto è ardua impresa! Anche la libertà non è di poco conto, insomma magari più in là cambierò idea ma adesso è decisamente un no secco.

      Elimina
  3. Il recap è sempre utile, specie per me che ultimamente vivo in un universo parallelo.
    Non condivido la risposta di Rowan, perchè una donna per sentirsi realizzata deve mettere al mondo dei figli? Non tutte hanno il "fuoco" della maternità che arde.
    Ogni donna deve aver la possibilità di realizzarsi anche al di fuori di strade prestabilite.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È naturale che ogni donna possa scegliere, Xavier, ci mancherebbe! Ma è altrettanto naturale sentirsi un po' accusati, quando le cose vengono dette in un certo modo, io ho detto il mio parare e tu sei liberissimo di non condividerlo :)

      Elimina
    2. Non capisco il tuo sentirti "accusata"

      Elimina
    3. Non importa, è una sensazione difficile da spiegare.. cuore di mamma che diventa troppo tenero quando si parla di bambini! ;)

      Elimina
  4. Avevo letto il tuo post, ma ad essere sincera non sapevo proprio cosa rispondere. Io non sono un tipo che se la prende, ognuno la pensa come vuole. Magari tra qualche anno cambierai idea, magari la tua idea sarà sempre questa.
    Comunque per il contatto di Twitter, lascia quello tuo personale. Se ne crei due probabilmente l'altro "morirà"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vada per il mio, i profili di blog e siti in effetti sono un po' sterili o comunque perdono molto della personalità di chi scrive, di solito.
      Grazie Giusy

      Elimina
  5. Lumi, non ti preoccupare, non c'è proprio nulla da dover chiarire. Ho letto il tuo post, mi sono trovata in disaccordo e l'ho semplicemente detto, tutto qui. Come dicevo a Xavier, qui sopra, il mio "sentirmi accusata" non deriva dal contenuto del post (sono assolutamente d'accordo che ognuno sia libero di scegliere, figuriamoci poi sulle cose importanti come mettere al mondo dei figli!), a farmi storcere il naso è stato un po' il tono che hai usato, come dire.. sarcastico, ironico? C'è modo e modo di dire le cose, ecco, tutto qui ^^ ho troppo poco tempo e troppa poca energia da spendere per legarmela al dito per sciocchezze del genere, quindi ribadisco, non me la sono presa né niente del genere, ho solo deciso di commentare visto che l'argomento mi stava a cuore :)
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai mi sono resa conto di non aver scritto un post per così dire "per tutti" troppo tardi, senza contare che potevi esserci tu e non saprei quanti altri (ti ho dimenticata, chiedo venia xD).
      Concordo sul tono, specie la riga dove parlo di notti insonni e pannolini dove in verità alla fine stavo per metterci questa faccina --> -.- ma ero talmente fuori che ho pubblicato così com'era.
      Tranquilla, avevo capito che non te l'eri presa ma volevo lo stesso "diluire" il mio discorso che faceva tanto zietta cattiva!
      A presto :)

      Elimina
    2. Più che zietta cattiva faceva tanto "strega di Hansel e Gretel", della serie: «I bambini me li mangio a colazione!» xD
      Grazie comunque di aver voluto chiarire, mi ha fatto piacere ^^

      Elimina