lunedì 29 dicembre 2014

I migliori libri letti nel 2014

Ventinove dicembre. Ho i brividi, e non per il freddo. Un altro anno se ne va... e io non so cosa salvare di questi 365 giorni insulsi. Davvero non lo so. Meglio che mi concentro sui libri, loro mi salvano sempre.
Quest'anno non avevo fatto programmi, soltanto se ben ricordo quello di leggere più autori orientali e nostrani. Il secondo non l'ho mantenuto, ne ho letto uno veramente carino e cioè il tanto ingiustamente criticato Sei come sei di Melania Mazzucco. Gli altri non li ricordo neanche quindi fate voi!
Girovagando per blog in questi giorni appaiono i riepiloghi annuali delle nostre letture. Non ho letto molti libri, una quarantina circa, ma i più belli che vorrò ricordare di averli letti in questo 2014 voglio imprimerli anche io nella rete. Eccoli:

Proibito di Tabitha Suzuma
Più doloroso di Colpa delle stelle, molto di più. Non capisco con quale criterio decidano se un libro è per tutti o per ragazzi, questo dovrebbe essere letto da TUTTI nessuno escluso. Nella sua angoscia sa essere di una delicatezza pura, mai sentita prima, un disperato canto che vi farà ripensare alla vostra concezione di amore. E stare male, ma ne vale assolutamente la pena. Stupendo è ancora dire poco!

Retro copertina di Proibito

Mio fratello Simple di Marie-Aude Murail
Due fratelli 'supervisionati' da un coniglio di peluche, una storia dolcissima ed umana. Da comprare ad occhi chiusi, vi piacerà!


Un'iperbole e mezza. Il mio cane è scemo, il mondo è crudele e io sono sconnessa più che mai di Allie Brosh
Ho ripetuto fino allo sfinimento la genialità di questo libro, una raccolta delle storie che Allie Brosh scrive sul suo blog a partire dal 2009. La sua filosofia consiste nel trovare il lato comico ovunque, anche nel mare nero della depressione. Un libro-fumetto che vi farà riflettere e piegare in due dalle risate.

Dracula di Bram Stoker
Il signor libro sui vampiri, un po' datato ma ancora capace di mettere piacevoli brividi di paura. Poi spiega anche le origini di questa figura diabolica oltre a fornirci un po' di dati storici che non guastano mai, altro che Twilight.

Natura morta con custodia di sax di Geoff Dyer
Non "sul" jazz ma "in" jazz. Se amate la musica dovete procurarvelo, se non la amate procuratevelo lo stesso. Potrebbe insegnarvi a vederla con occhi (e orecchie) nuovi, in particolare a quanti sono prefissati su un solo genere musicale, denigrando quello un po' più 'pesante'. Ma tutti nascono da esseri banali come gli umani, leggetelo e capirete.

La scuola della carne di Yukio Mishima
Primo che leggo di Mishima (giunto in Italia quarant'anni dopo la pubblicazione, perchè?!), non sarà certo l'ultimo. Gli autori orientali riescono spesse volte a sorprendermi più degli altri. Mishima aveva una penna affilata, avanti con i tempi, perfetta conoscitrice dell'universo femminile e molto, molto occidentale. Potrebbe essere stato scritto ieri per quanto è attuale, non provate a snobbare gli orientali perchè possono riservare delle sorprese.

E i vostri quali sono? Questo post ve ne ha fatti aggiungere altri alle vostre già chilometriche wishlist? xD Se avete fatto il riepilogo anche voi lasciatemi il link nei commenti come sempre, sono molto curiosa!

7 commenti:

  1. Proibito mi ispira tanto...
    però,la trama è mooolto particolare,e mi frena a comprarlo.
    Non so proprio :/
    Passa delle felici feste :D

    RispondiElimina
  2. di qst ho letto solo Dracula...buone feste :)

    RispondiElimina
  3. Ehm.. vabbè dai. Quest'anno ho letto Colpa delle stelle, La mente prima dei muscoli e Psicologia Generale.. va be non sarà il massimo ma almeno qualcosa ho letto... poi va be mi restano ancora da finire 2 libri di grafica digitale perchè sto imparando qualcosa, eh già xD
    Per quanto riguarda i libri orientali, ti confermo che anche tra i manga c'è un ritardo osceno, anzi, molti nemmeno arrivano. Quindi sei già stata fortunata a trovarlo ^-^

    RispondiElimina
  4. Io ho letto ben 78 libri xD come ho fatto nemmeno io lo so!
    Sarà difficile per me scegliere i più belli, sono davvero tantissimi, mentre i libri che mi hanno delusa sono pochi (fortunatamente aggiungerei).

    Proibito è in wishlist **

    RispondiElimina
  5. Ciao carissima :)
    Sì, a volte rispunto fuori!
    Grazie per i tuoi consigli... ho, ehm, appena cercato Proibito su Amazon prchè se lo descrivi così, mi fido.

    Io mi sono innamorata in modo strano quest'anno, dei libri intendo (?).
    Tra esami e piacere, ho trovato, con sofferenza meno tempo del solito, e sono passata da un piacere che non pensavo ne Il Rosso e il Nero di Stendhal e il Giovane Werther di Goethe, a Grossman (Che tu sia per me il coltello, DA LEGGERE), le Onde della Woolf, e anche Ciò che Inferno Non E' di D'avenia.

    Un abbraccio e buon anno.
    Clà

    RispondiElimina
  6. Ciao Lumi! Quest'anno ho letto meno di altri anni (circa una trentina di libri e in particolare negli ultimi due mesi praticamente sommersa dal lavoro non sono riuscita a concluderne nessuno!)... ma tra le varie letture meritevoli cito sicuramente "Nevicava sangue" e "Quell'estate di sangue e di luna", entrambi di Eraldo Baldini; poi una piccola rivelazione "L'uomo che piantava gli alberi" (ma abbinato al cortometraggio da oscar, meraviglioso); ed infine direi che non può mancare "Il mistero delle conchiglie", come ben sai :-) Un abbraccio e auguri perchè questo 2015 che sta per arrivare possa portarti, oltre che buoni libri, anche buona vita!

    RispondiElimina