martedì 3 febbraio 2015

Rinnovamenti in casa Iperborea

La casa editrice Iperborea sta celebrando i suoi primi ventotto anni con un cambiamento radicale di impaginazione grafica, carta e perfino del logo. Il formato invece, forse il suo marchio distintivo per eccellenza, non subirà alcun restyling.
Mi sono già innamorata della copertina di Laxdæla saga, tratta da un dipinto di Gustav Klimt: la trovo più ordinata ed elegante rispetto ai titoli usciti in passato. Passato poi non così distante, basti leggere il mio post sulle Fiabe lapponi, un volume uscito solo lo scorso ottobre. Per avere quelle degli altri Paesi nordici la Iperborea mi ha già fatto sapere che la loro uscita è prevista per il prossimo settembre. E così anche io per la prima volta avrò una collana 'mista', dove alcuni volumi differiscono dagli altri. Adoro il fatto che il tipo di carta da ora in poi utilizzata è più leggera quindi senza il timore di rovinare il prezioso volume in lettura aprendolo senza pietà (cosa che comunque non faccio). Sono quindi stranamente fiduciosa, di solito non amo i cambiamenti ma questa volta hanno fatto veramente un ottimo lavoro. Settembre, arriva presto per favore!



Ecco qui sopra l'esempio lampante: l'unico volume in mio possesso di casa Iperborea nella versione che ci ha accompagnato fino al 2014, e Laxdæla saga da comprare solo per la copertina. Scherzo, si tratta di una delle più importanti saghe islandesi (Wikipedia). Ma trovo la copertina un attentato al mio portafogli! ♥
E voi cosa ne pensate?

3 commenti:

  1. Mi piaceva anche la vecchia versione, però forse era più facile confondere i volumi con quelli per i bambini.. Con Klimt è molto più chiaro che il target a cui si rivolgono è anche l'adulto! *.*

    RispondiElimina
  2. ciao
    a me piace molto anche la vecchia copertina.

    RispondiElimina
  3. Molto bella la copertina di Fiabe Lapponi^^

    RispondiElimina