sabato 30 maggio 2015

Boomstick Award

Terzo post consecutivo che pubblico di sabato, grazie al cielo il disclaimer recita che questo blog 'viene aggiornato senza alcuna periodicità'. Comunque si, altro non è che un caso.
Dunque, qualche giorno fa Amelia mi ha fatto dono del Boomstick Award, oggi dopo indecisioni varie sono qui a ringraziarla e nominare a mia volta sette colleghi/e. Se mi è permesso imito Amelia copia-incollando la spiegazione:

Il Boomstick Award, ideato da Hell, con il suo banner rimanda a L'Armata delle tenebre, un film del 1992 interpretato da Bruce Campbell nel ruolo di Ash, nel terzo capitolo della serie horror La casa. Il Boomstick è un fucile che Ash chiama "bastone di tuono" e, con l'assegnazione del premio, il blog è il nostro bastone di tuono.


Anche questo premio ha le sue regole, che sono:
- Citare il nome dell'ideatore del premio e del banner
- Ringraziare il blog che vi ha nominato
- Attenersi alle regole
- Nominare altri 7 blog e motivarne la scelta

Grazie Amelia! Per questo premio inaspettato ma soprattutto del motivo per cui mi hai scelta. Come già ho scritto da te, privilegiare libri diversi dalle ultime uscite è una delle mie 'missioni' che porto avanti con piacere, sapere quindi di essere fonte d'ispirazione non può che rendermi felice e stimolarmi nel proseguire.

I sette blog che nomino sono i seguenti:

Da una stella cadente all'altra
Anche lei con la rubrica Recommendation Monday ed in senso generale non tira fuori sempre i soliti titoli, la varietà è il suo punto di forza. Poi siamo amanti della poesia e della stessa musica, il ché non guasta mai!

I believe in...
Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo. Fa parte della mia vita da svariati anni, se sono nella blogosfera è anche merito suo. Non è solo questo, ma tutta una serie di motivi per cui non posso mai escluderlo da iniziative del genere, grazie!

Ombre angeliche
Una stanza tutta per i libri, uno dei sogni della mia vita! Il cioccolato, le foto del suo bambino, i gatti, la sana follia riservata alla principessa Merida che io invece dedico a Rapunzel. Oltre ad ispirarmi sul fronte letture (Luna mi arriverà la prossima settimana), quel che più mi piace è che nel suo blog c'è anche spazio per la vita e me la fa sentire una persona vera.

Libri per vivere
Lei vive nella magia delle parole, scritte o parlate che siano. La rubrica dove illustra le loro origini è deliziosa e interessante. Se non mi ritiene indelicata le consiglierei di dare una sistemata alla grafica perchè non riesco a leggere/commentare e reputo che sia un gran peccato.

Divoratori di libri
Maga della grafica, lettrice e amante di troppe saghe, con lei condivido il fangirl per The Raven Cycle e Colpa delle stelle. È al mio stesso livello d'inglese ma questo non l'ha scoraggiata nel provare a leggere in lingua. Giuro che mi ci metterò anche io, ma spero comunque che aspetterà la traduzione di Blue Lily, Lily Blue per poter leggere ancora insieme.

Café Littéraire Da Muriomu
Non mi stancherò mai di aprire la porta del suo caffè ed entrarvi: la grafica è a prova di diabete e veramente carina. Mi piace come la proprietaria di questo caffè non abbia peli sulla lingua e dica sempre ciò che pensa. Che comporti salvare dall'oblio o strapazzare un determinato romanzo, lo scrive sempre con una sincerità rara. Anche lei fonte di ispirazioni in campo letterario.

IL BLOG DELL'ALLIGATORE
Usciamo dalla libreria e infiliamoci in un cinema o ad un concerto senza pagare il biglietto. Anche se molto spesso non so neppure di che sta parlando perchè i miei ascolti sono troppo di nicchia, il suo blog mi aiuta a staccare la spina.

sabato 23 maggio 2015

Vi racconto la prima volta

Non credo di dover fornire spiegazioni per venti giorni d'assenza da queste pagine dato che nessuno se ne è lamentato o ci ha fatto caso, per cui passo subito con il presentarvi l'ultima 'novità' spuntata fuori dal mio allegro gironzolare per la rete.

Ricordate Danza sulla mia tomba di Aidan Chambers? Prima della mia opinione avevo incitato alla visione di un video che coglieva la chiave di lettura per quel che avreste letto successivamente. Scovando ieri sera questo volume mentre ero a caccia di tutt'altro, mi è subito tornata alla mente la spinosa questione: veniamo bombardati di sesso con qualsiasi mezzo di comunicazione, ma nei libri per ragazzi, che dovrebbero parlare loro, non ve ne è traccia. Perchè questo accorgimento sbagliatissimo quando, statistiche alla mano, le bambine giocano a sedurre già a quattro anni d'età, e proprio grazie ai continui messaggi suggeriti dai mass-media? Perchè in quei mostri succhia energia normalmente chiamati libri dovrebbe essere diverso? Certo, non si tratta di spiattellargli in faccia della pornografia, ma di saper guidare i nostri ragazzi che le trasformazioni che stanno subendo i loro corpi e l'improvviso disinteresse per i giocattoli è una tappa del tutto normale della crescita. Semplice, ma a quanto pare così non è per il mondo dell'editoria. Libri di narrativa dedicati alla prima volta sono davvero rari, l'unico di mia conoscenza è La nostra prima volta di Sabrina Rondinelli (click).
L'antologia qui di seguito raccoglie otto narrazioni di affermati autori della letteratura per ragazzi. Ritroviamo alla stessa tavola Melvin Burgess (Billy Elliot, Junk, Innamorarsi di April), Patrick Ness (Sette minuti dopo la mezzanotte, la trilogia Chaos Walking), Anne Fine (Bambini di farina, Un padre a ore (Mrs. Doubtfire)) e altri che almeno io non ho ancora il piacere di conoscere, che affrontano a loro modo l'insieme delle prime volte in campo amoroso che autori e case editrici volutamente dimenticano o relegano alle ultime pagine. Viva la fantasia per quanto riguarda il titolo, ecco a voi:

Titolo: La prima volta
Autore: Autori Vari
Editore: Rizzoli
Anno di pubblicazione: 2011
Genere: Raccolta di racconti
Pagine: 256
Prezzo: € 12,90
Otto tra i più quotati autori inglesi per giovani adulti raccontano la perdita della verginità senza falsi moralismi, con un filo d'ironia. Che sia splendida, goffa, buffa o semplicemente da dimenticare, la prima volta rappresenta una tappa fondamentale nella vita di ognuno di noi. Se a raccontarla sono Melvin Burgess, Anne Fine, Keith Gray, Mary Hooper, Sophie McKenzie, Patrick Ness, Bali Rai e Jenny Valentine, la raccolta che ne nasce non è un manuale di buone maniere sessuali travestito da romanzo, ma la dimostrazione che la letteratura per ragazzi sa ancora cogliere la scintilla di quegli episodi che hanno segnato (o segneranno) la nostra vita per sempre.
Oh, ho capito adesso che l'oggetto su cui vi hanno apposto il titolo è una tavoletta di cioccolato :D mi piace questa copertina, semplice, colorata ma non esageratamente, raggruppa 'materie prime' con l'inclusione di elementi delicati come un uccellino e una foglia, a sottolineare cosa la prima volta dovrebbe essere per tutti gli adolescenti, un momento d'amore e di mille emozioni sfaccettate. È promettente.
Chi non se lo lascerà sfuggire? *alza la manina*

sabato 2 maggio 2015

My TBR Jar #2 - Maggio 2015

Buonasera! Ho terminato la lettura di Eleanor & Park da pochi minuti. Effettivamente che cavolo di titolo era il precedente Per una volta nella vita? A me è sembrata una delle storie d'amore più dolci di sempre, molto alla Giulietta e Romeo che Eleanor detestava perchè trovava il legame una finzione. Non ho parole per descriverlo se non dolce, tanto dolce. Io i romanzi rosa tendo a evitarli e ora ho gli occhi a cuoricino, è un libro che ridà speranza. Eccola la parola.
E ora come promesso anche se è tardino, vi svelo cosa la sorte ha deciso al posto mio riguardo le letture del mese:

My TBR Jar è una rubrica a cadenza mensile gentilmente presa in prestito dal blog di Giulia. Se come diceva Seneca "Non abbiamo poco tempo, ma ne abbiamo perduto molto", per noi lettori ritrovarci a girare come comete per la stanza chiedendoci cosa leggere dopo aver concluso un libro diventa quasi una questione di vita o di morte. Possono trascorrere così dalle 48 alle 72 ore e non possiamo permetterci di sprecare tempo. Ed ecco l'idea: prendete un barattolo, riempitelo di bigliettini quanti sono i titoli che avete da leggere e lasciate che la dea bendata scelga per voi!

Della precedente sfida mi era rimasto Eleanor & Park, che ho letto e amato in meno di ventiquattr'ore. Nessuno è come te non ha fatto in tempo a diventare bigliettino, ho proprio voglia di leggere qualcosa della Anderson dopo il meraviglioso Wintergirls (che poi è anche più vecchio del suddetto ma da noi, si sa, le cose possono arrivare in arciritardissimo! Lui ci ha messo 'solo' otto anni). Questo mese non ho voluto strafare con il numero di estrazioni, limitandomi ad altri quattro ebook, per cui la lista è formata da:


1. Nessuno è come te di Laurie Halse Anderson
2. La memoria incancellabile dei sogni di Emily Colin
3. La ragazza dei fiori morti di Amy MacKinnon
4. In uno specchio, in un enigma di Jostein Gaarder
5. Ti seguirò fuori dall'acqua di Dario Fani

Direi che sono contenta, La ragazza dei fiori morti mi aspetta da un secolo e forse è proprio ora che lo legga, In uno specchio, in un enigma è uno degli ultimi caricati sul dispositivo (grazie Alenixedda *.*) e mi ispira molto, e Ti seguirò fuori dall'acqua è dopo il romanzo della Anderson la seconda uscita recente, pubblicato però in gennaio.
Sul fronte cartaceo mi piacerebbe ancora leggerne due, quindi non rimane che da scegliere un titolo e ancora una volta è la curiosità ad avere la meglio:


Raccontami di un giorno perfetto di Jennifer Niven, lo young adult più chiacchierato del momento che avevo adocchiato ancora prima della sua pubblicazione in Italia. Comprato praticamente a scatola chiusa, speriamo speriamo speriamo!

Questo è quello che tempo ed umore permettendo leggerò in maggio. Ne avete letto qualcuno? Qualche titolo che vi ispira? È il vostro momento, non siate timidi, mi piace conoscere i vostri pareri e prendere appunti :)
A presto!

venerdì 1 maggio 2015

Monthly Recap #20: Aprile

Ciao! Buon primo maggio a tutti, in particolare ai fortunelli che un lavoro ce l'hanno e in questa occasione beneficiano del finesettimana lungo. Pronti per il riepilogo mensile? Sento già un coro di sbadigli :P ma veniamo a noi e al poco che abbiamo combinato (ma del resto "Aprile dolce dormire" e nel mio caso è così tutti gli anni):

Recensioni
Noi siamo grandi come la vita di Ava Dellaira
Sono bruttissima di Judith Fathallah

Tag
The art and books Tag

Altri post
My TBR Jar #1 - Aprile 2015
A tutti voi una buona Pasqua=rinascita!
La festa di San Giorgio formato cartaceo

Giveaway
0

-Un mese di libri-

TBR del mese
Hotel Iris | Il mago | Amazone e la leggenda del pianoforte bianco | Diario di un dolore | Il giardino delle nebbie notturne | La società letteraria di Sella di Lepre ✖️ | Noi siamo grandi come la vita | Eleanor & Park

(✖️: abbandonato)

Questa prima TBR Jar è andata piuttosto maluccio, partita a ritmo serrato con Hotel Iris, letto in un giorno, ne impiego ben tredici per leggere Noi siamo grandi come la vita talmente non lo digerivo. Ora sono indecisa se venderlo o compiere il primo vero atto vandalico dandogli fuoco. Sul serio, non vorrei mai che un adolescente incappasse in questo romanzo e trovasse la violenza sessuale una cosa giusta.
Poi dopo essere entrata in possesso dell'ebook mi sono letta Prendi la mia vita di Lottie Moggach, quindi altri tre-quattro giorni senza seguire i buoni propositi. Il magoIl giardino delle nebbie notturne li ho per il momento accantonati in attesa di ispirazione per proseguire, di Amazone e la leggenda del pianoforte bianco ho letto qualche pagina finendo con l'addormentarmi sull'ebook :O e il rimanente non l'ho nemmeno aperto. Il tempo è volato, accidenti! Spero in una TBR Jar più fortunata per maggio.

Acquisti/in regalo/in prestito
Raccontami di un giorno perfetto di Jennifer Niven
Storia di un drago e della bambina che gli cambiò la vita di Laurence Yep, Joanne Ryder
L'anello di Re Salomone di Konrad Lorenz 
Una famiglia per Paddington di Michael Bond
Brown sugar. Poesie sull'eroina di Antonio Veneziani
Masha e l'Orso e altre fiabe popolari russe ➜ Ibs

In wishlist
Il necrofilo di Gabrielle Wittkop
Oro bianco di Antonio Nicaso, Nicola Gratteri
Le quindici gioie del matrimonio di Gilles Bellemère
Il dono della fata di Gail Carson Levine
Wake up! I numi tutelari di Jim Morrison di Francesco Guadalupi
La lettrice di fiori di Elizabeth Loupas ✓
Lo stordimento di Joël Egloff
Il gatto venuto dal cielo di Takashi Hiraide ✓
Tutti gli scritti di Anne Frank
In arte James Douglas Morrison. Tra decadentismo e beat generation: la lucidità di una visione di Pietro Doto

Miglior lettura


È lo stesso autore de Le cronache di Narnia che con la scrittura tenta di metabolizzare il dolore per la perdita della moglie. Spazia tra misticismo e religione, l'ho trovato profondo e toccante. Praticamente sottolineato da cima a fondo, ora 'mi toccherà' acquistarlo.

Spazio note
Per una volta nulla da segnalare credo. Vi ho praticamente lasciati a voi stessi e me ne dispiace, cercherò di essere più presente.
Con questo è tutto, ci risentiamo già domani per la seconda puntata della My TBR Jar, per cui a domani e buon mese a tutti!