sabato 23 maggio 2015

Vi racconto la prima volta

Non credo di dover fornire spiegazioni per venti giorni d'assenza da queste pagine dato che nessuno se ne è lamentato o ci ha fatto caso, per cui passo subito con il presentarvi l'ultima 'novità' spuntata fuori dal mio allegro gironzolare per la rete.

Ricordate Danza sulla mia tomba di Aidan Chambers? Prima della mia opinione avevo incitato alla visione di un video che coglieva la chiave di lettura per quel che avreste letto successivamente. Scovando ieri sera questo volume mentre ero a caccia di tutt'altro, mi è subito tornata alla mente la spinosa questione: veniamo bombardati di sesso con qualsiasi mezzo di comunicazione, ma nei libri per ragazzi, che dovrebbero parlare loro, non ve ne è traccia. Perchè questo accorgimento sbagliatissimo quando, statistiche alla mano, le bambine giocano a sedurre già a quattro anni d'età, e proprio grazie ai continui messaggi suggeriti dai mass-media? Perchè in quei mostri succhia energia normalmente chiamati libri dovrebbe essere diverso? Certo, non si tratta di spiattellargli in faccia della pornografia, ma di saper guidare i nostri ragazzi che le trasformazioni che stanno subendo i loro corpi e l'improvviso disinteresse per i giocattoli è una tappa del tutto normale della crescita. Semplice, ma a quanto pare così non è per il mondo dell'editoria. Libri di narrativa dedicati alla prima volta sono davvero rari, l'unico di mia conoscenza è La nostra prima volta di Sabrina Rondinelli (click).
L'antologia qui di seguito raccoglie otto narrazioni di affermati autori della letteratura per ragazzi. Ritroviamo alla stessa tavola Melvin Burgess (Billy Elliot, Junk, Innamorarsi di April), Patrick Ness (Sette minuti dopo la mezzanotte, la trilogia Chaos Walking), Anne Fine (Bambini di farina, Un padre a ore (Mrs. Doubtfire)) e altri che almeno io non ho ancora il piacere di conoscere, che affrontano a loro modo l'insieme delle prime volte in campo amoroso che autori e case editrici volutamente dimenticano o relegano alle ultime pagine. Viva la fantasia per quanto riguarda il titolo, ecco a voi:

Titolo: La prima volta
Autore: Autori Vari
Editore: Rizzoli
Anno di pubblicazione: 2011
Genere: Raccolta di racconti
Pagine: 256
Prezzo: € 12,90
Otto tra i più quotati autori inglesi per giovani adulti raccontano la perdita della verginità senza falsi moralismi, con un filo d'ironia. Che sia splendida, goffa, buffa o semplicemente da dimenticare, la prima volta rappresenta una tappa fondamentale nella vita di ognuno di noi. Se a raccontarla sono Melvin Burgess, Anne Fine, Keith Gray, Mary Hooper, Sophie McKenzie, Patrick Ness, Bali Rai e Jenny Valentine, la raccolta che ne nasce non è un manuale di buone maniere sessuali travestito da romanzo, ma la dimostrazione che la letteratura per ragazzi sa ancora cogliere la scintilla di quegli episodi che hanno segnato (o segneranno) la nostra vita per sempre.
Oh, ho capito adesso che l'oggetto su cui vi hanno apposto il titolo è una tavoletta di cioccolato :D mi piace questa copertina, semplice, colorata ma non esageratamente, raggruppa 'materie prime' con l'inclusione di elementi delicati come un uccellino e una foglia, a sottolineare cosa la prima volta dovrebbe essere per tutti gli adolescenti, un momento d'amore e di mille emozioni sfaccettate. È promettente.
Chi non se lo lascerà sfuggire? *alza la manina*

3 commenti:

  1. Alzo la mano ,,il braccio e mi alzo pure in piedi..L'ho già letto e l'ho trovato sorprendente..
    Bacio della sera!

    RispondiElimina
  2. ciao
    sono passata per un saluto. Buon inizio di settimana.

    RispondiElimina