giovedì 25 agosto 2016

Tag: The Birthday's Booktag



Ma ciao a tutti!!! Oggi è un giorno speciale(?), compio gli anni! Ad essere del tutto sinceri giusto l'anno passato di questi tempi, riguardando le foto ancora giacenti nella digitale, dicevo ad alta voce che era sempre il mio compleanno. È sempre il mio compleanno, specie se a festeggiarti non c'è un mattacchione come Sebastian Bach che ne tira fuori una delle sue dal cilindro rendendolo così un po' diverso dal solito ed indimenticabile. Uffa, prendete spunto da questo video, spremete le meningi e donatemi una giornata stupenda!
Ciancio alle bande, su questo blog non ho mai lasciato intendere né quanti anni io abbia né in che giorno ricorra il mio anniversario di nascita, ma il The Birthday's Booktag mi ha fatto ricredere perchè è molto variabile e personalizzabile, e credo che per questo motivo non stanchi. Prego, accomodatevi.

1. Conta nella tua libreria il numero equivalente al giorno in cui sei nato e poi sottrai il numero del mese.
25-8 = 17, a dispetto di ignoranza e malignità varie a me come numero piace. Date due librerie presenti nella mia camera sono andata diretta alla più anziana e ne è risultato che il diciassettesimo libro sopra il primo scaffale è il voluminoso e per questo non ancora letto Storia di Genji. Il principe splendente di Murasaki Shikibu


2. Se potessi passare il giorno del tuo compleanno con un qualsiasi personaggio immaginario chi sceglieresti?
Avevo rimosso di aver risposto analogamente già QUI e QUI ma sul serio non saprei chi scegliere, ci sono vari personaggi che mi piacerebbe fossero reali ma magari li incontrerei in diversi contesti. Invece questi due (baro ma sono indissolubili) mi sono entrati talmente nel cuore che non si chiamerebbe compleanno se non festeggiassi insieme a loro! Parlo di Kléber e Simple di Mio fratello Simple di Marie-Aude Murail. LEGGETELO. LEGGETELO. LEGGETELO.

3. Trova un libro ambientato nella stagione in cui sei nato.
Domanda difficile perchè la stagione in cui è ambientata la vicenda è una delle prime cose (se non la prima in assoluto) che puntualmente dimentico. Il solo che ricordo è Lui è tornato di Timur Vermes, potrei recitare a memoria almeno la prima riga della trama tutta ma ve la risparmio rimandandovi alla mia recensione QUI. Anzi un particolare tra i tanti che mi ha infastidita nella trasposizione cinematografica è stato proprio il cambio stagionale ed annuale, passando dall'estate 2011 all'autunno 2014. Perchè il film è ambientato tre anni dopo, non mi pare che tecnologia e moda abbiano fatto passi da gigante in così poco tempo!


4. Trova un libro la cui copertina abbia il colore della pietra del tuo mese di nascita.


La pietra del mese di agosto è il peridoto (meglio nota come olivina), il ché mi rende felicissima perchè, se amo la natura, al contempo possedere oggettistica o indossare il colore verde è una delle cose che detesto di più. Capirete al volo quanto sia stato semplice recuperare un libro di questa tonalità dalla mia libreria, ho persino coinvolto mia sorella in una semi-disperata caccia della gradazione che più si avvicinasse alla richiesta. La sua proposta è stata Il Vapfan-ghala, lo ricordate?, ma volendo un libro più intelligente alla fine di comune accordo la coppa è andata a Dr. Feelgood di Filippo Pagani


5. C'è una serie con lo stesso numero di libri dei tuoi anni? Se sì, qual è?
Copio spudoratamente l'idea di Alenixedda e cito la Saga del Mondo Disco di Terry Pratchett, giunta a ben 41 libri con la scomparsa dell'autore, altrimenti c'è da giurare che avrebbe battuto il record della soap opera Sentieri. Il ventinovesimo volume della saga è l'inedito Night Watch dell'anno domini 2002, di cui potete ammirare l'insipida copertina originale qui sotto:


6. Scegli un libro ambientato in un'epoca, un mondo o un paese in cui desideri essere nato.
Io sono contenta di esser nata negli anni '80, catapultata su un pianeta dove la popolazione ancora si parlava invece di starsene china su di uno smartphone in completa solitudine, e dove Ritorno al futuro era la speranza di un mondo migliore, giocoso ed ipertecnologico. Dato che l'operazione nostalgia è già partita stoppo qui i ricordi e rispondo confessando che l'epoca che più di tutte mi sarebbe piaciuta è il periodo del Festival di Woodstock, o comunque quella di stelle come Jimi Hendrix e il mio amato Jim Morrison.
Se negli anni '60 non ti procuravi brividi cosmici con l'erba non eri nessuno, ciononostante abbiamo trascorso il decennio a lamentarci di esso come ogni epoca si rispetti. Ma l'immaginario di Woodstock, lo stare sdraiati su un prato non pensando ad altro se non ad ascoltare una canzone storica dopo l'altra nell'arco di tre giorni è un qualcosa che mi manda in estasi. Non pensare a niente, lasciarsi scivolare la musica addosso e star bene. Per questo il libro scelto è Zero. La mia storia di Jimi Hendrix, l'ultimo su sua richiesta ad esibirsi su quel palco all'alba di lunedì 18 agosto

Era mancino ma rende ugualmente, no?


Il tag è finito, andiamo a festeggiare.
Quando è il vostro compleanno? Avete letto qualcuno dei libri da me scelti? Passate a lasciarmi il link al vostro post se deciderete di farlo oppure già compare tra i risultati della rete. Ci risentiamo il mese prossimo ;) un abbraccio!

6 commenti:

  1. Ciao tesoro! Ti faccio tanti tanti auguri :*
    Il mio compleanno è già passato, ahimè (28/06). Spero che passerai una giornata fantastica :)

    RispondiElimina
  2. Ciao! Augurissimi *^*
    E bellissime risposte! Non ho letto pressochè la maggior parte dei libri citati (anche se la saga del mondo disco mi ispira parecchio :D)
    A presto ^^
    -G

    RispondiElimina
  3. Tanti auguri a te anche da queste parti, buona aternativa di festeggiamento, è meglio che non ti dico come l'ho passato io, cioè lo sai in realtà, direi che in sostanza è molto meglio scegliere libri secondo i propri dati di nascita.. anche se non era male nemmeno la mia maniera.. se si fosse fermata "sotto un cielo di ruggine" ...!
    Detto questo beh, non so, sono qui a lavorare a 4 volantini, ahaha! Buon festeggiamentooooooo ^-^

    RispondiElimina
  4. ciao
    auguri auguri, buon compleanno. Non ho letto i libri che hai elencato.

    RispondiElimina
  5. Tantissimi auguri Lumiiii!!! Anche se in ritardo, ci tengo a farteli!!
    Mi fa molto piacere che anche tu saresti voluta essere in America ai tempi di Woodstock, ci saremmo incontrate pure lì, a bearci delle voci e del carisma di Jim Morrison, Jimi Hendrix, Janis Joplin e tutti gli altri <3

    RispondiElimina